«Il rivoluzionario non trova altro riposo che la morte.
Il rivoluzionario - quando è vero - è guidato da un grande sentimento d'amore».
Francesco Guccini, Canzone per il Che