«[En archè en o lògos kài o lògos en pros ton theòn, kài theòs en o lògos]
In principio era la Parola 
e la Parola era presso il Dio 
e Dio era la Parola.
Difficile trovare un principio più potente di questo con cui si apre il Vangelo secondo Giovanni, circa l'indistinguibilità di linguaggio, pensiero, divinità, umanità. Essi sono un tutt'uno, nel bene e nel male. L'uomo si crede un dio perché pensa e parla, dio si crede un uomo per la stessa ragione».
Mario Domina, 7.03.2019