«Sono questi i miracoli più grandi di Gesù. Riconsegnarci, normali, gli esclusi, i condannati. I pubblicani, la Samaritana, le peccatrici, Zaccheo, l’adultera, i ladri.
Avevamo accettato, come un fatto normale, la loro condanna, la loro perdita.
Cristo, invece, ce li restituisce normali. Come noi».
Alessandro Pronzato, I vangeli scomodi, 115