Lo Spirito Santo, quello effuso dal Padre e dal Figlio, costituisce, esalta, accompagna e porta a compimento la libertà delle creature umane.

Mai le costringe, mai le sostituisce.
Nell’uomo, osservava san Tommaso d'Aquino, la grazia non distrugge la natura, ma ne porta a compimento le potenzialità: “Gratia non tollit naturam, sed perficit” (Summa Theologiae, I,1,8 ad 2)
E se la creatura "non est", lo Spirito cosa può perfezionare?!
Chi torna a spiegarlo di nuovo a tanti che pensano e operano come se così non fosse?
don Chisciotte Mc, 200828