«L'escatologia restituirà certamente l'unità; intanto noi viviamo ancora lacerati
e spesso paghiamo cara questa lacerazione anche nella nostra pastorale, nel rapporto con le persone.
Non sappiamo mai bene se è il momento della misericordia o il momento della giustizia più rigida, dell'esigenza legale;
se è il momento di dire: ti comprendo, pazienza, o il momento di dire: questo non va.
È solo la grazia dello Spirito Santo che volta per volta ci aiuta a vivere con pace questi dilemmi».
Carlo Maria Martini, La trasformazione di Cristo e del cristiano alla luce del Tabor, 33