«No al lavoro domenicale». Sindacati alleati con la Chiesa

di Cavalli Giovanna

«La domenica non ha prezzo» è lo slogan di chi vorrebbe che, almeno nel giorno di festa, negozi e centri commerciali restassero chiusi. Contro lo shopping 7 giorni su 7 - orario continuato - si celebra la «Giornata europea per le domeniche libere dal lavoro» (...) Avvenire , quotidiano dei vescovi italiani, pubblicava un editoriale per spiegare che «tutto in fondo oggi si può vendere e comprare, ma la domenica, che è la nostra libertà insieme personale e collettiva, non ha prezzo». Secondo i promotori - tra i circa ottanta organismi che aderiscono all' alleanza ci sono sindacati, associazioni civili e religiose - «in questi tempi di crisi la domenica libera dal lavoro è la dimostrazione chiara e visibile che le nostre società non dipendono solamente dal lavoro e dall' economia». La Filcams Cgil (che con Cisl, Uil e Confesercenti partecipa all' iniziativa) ribadisce che la totale liberalizzazione di orari e aperture domenicali e festive nel commercio, prevista dal decreto «salva Italia» del governo Monti «non crea nuovi posti di lavoro ma esaurisce chi già c' è con turni pesanti e richieste eccessive di flessibilità».