Testamento di un padre cistercense ucciso nel 1996

Se mi capitasse un giorno (e potrebbe essere anche oggi) di essere vittima del terrorismo che sembra voler coinvolgere ora tutti gli stranieri che vivono in Algeria, vorrei che la mia comunità, la mia Chiesa, la mia famiglia si ricordassero che la mia vita era donata a Dio e a questo paese.

I sette cistercensi uccisi in Algeria - 1996

Nella notte dal 26 al 27 marzo 1996 sette monaci del monastero di N. D. de l'Atlas, a Tibhirine, in Algeria, venivano sequestrati dai terroristi appartenenti ad una cellula del Gruppo islamico armato. Dopo parecchi negoziati falliti fra rapitori e governi algerino e francese, i sette fratelli venivano assassinati, probabilmente il 21 maggio 1996.

Giorgio La Pira - "Sindaco santo"

Nel 1946 viene eletto all'Assemblea Costituente, dove da un contributo decisivo alla stesura della Costituzione italiana. Rieletto deputato, entra nel primo governo De Gasperi come sottosegretario al lavoro. Nel 1951 diventa Sindaco di Firenze, carica che ricoprirà, con qualche interruzione, fino al 1965. Difende con energia i più deboli della città, le famiglie senza casa, i lavoratori. (continua)

Jacques Fesch (1930-1957)

 

Una delle più sconvolgenti testimonianze, di quanto Dio può operare nella conversione di un’anima e nella sua elevazione spirituale, è la figura di Jacques Fesch, giovane francese di 27 anni, ghigliottinato il 1° ottobre 1957. (continua)

Made by Crosstec